beauty

Pannolini ecologici – Cominciamo?

Lo so lo so.
Non riesco a stare al passo…Non sono così multitasking come pensavo.
Ma il tempo è prezioso, i conflitti tanti (sarò una buona madre? il tempo che dedico a G.V. è di qualità? il lavoro? la mia vita? l’indipendenza? la dipendenza da G.V.? come faccio? quando/come/perché?) e sto cercando di gestirli come posso: al meglio delle possibilità che ogni madre ha e soprattutto ACCETTANDO.

Tutto questo per dire che si, avrei voluto tanto dedicarmi a delle recensioni accuratissime sui pannolini biodegradabili ma sono riuscita a provarne solo un tipo.
Certo, il territorio non aiuta.
Sono pochi, pochissimi (quasi inesistenti) i punti in cui acquistare questo prodotto.
La scelta non è molta e irrimediabilmente si finisce per optare sull’online.
In questo caso ho “navigato a vista”, ho letto qualche articolo e …sono partita.
Primo ordine: Nappynat

Ho raccolto in 3 punti le mie impressioni premettendo che, come dicevo, le mie sono prove per cui, per cominciare, ho acquistato una sola confezione!

20183753_1429321027174883_7479528586404167680_n

TATTO:
devo confessare che la prima sensazione, all’apertura del pacco, non è stata molto positiva.
La prima definizione che mi è saltata alla mente è stata: sono plasticosi!
C’è una spiegazione a questo però, ed è perché la parte esterna del pannolino è costituita da bioplastica (a livello tecnico PLA),  un materiale derivato dalla fermentazione dagli scarti del mais.
Nessun compromesso con materiali non compatibili con l’ambiente, scelta che quindi, a mio parere, fa assolutamente passare in secondo piano la “cattiva impressione” al tatto 🙂

FITTING:
Greta V. pesava 7.5 kg al momento dell’arrivo della confezione per cui avevo scelto una Taglia 2 MIDI e ho trovato che vestano un po’ meno per cui il mio consiglio è acquistare una taglia in più (perlomeno nel passaggio da 2 a 3).
Devo dire che, nonostante la sensazione relativa alla vestibilità i pannolini tengono bene e anche per alcune ore!

COSTO:
La taglia MIDI contiene 22 pannolini.
Online ho pagato la confezione poco meno di 8 euro.
E’ possibile inoltre optare per l’abbonamento, risparmiando dal 10 al 20%

Trovo che il prezzo sia buono e che assolutamente permetta, a chi acquista già in quella fascia di prezzo (e a chi può investire un minimo in più), di scegliere con un criterio differente, ecologico e critico, comprando un prodotto che nulla ha a che vedere con gli usa e getta tradizionali.
Nappynat infatti è un brand tutto italiano che vanta tantissime certificazioni.
I materiali che compongono i pannolini rispettano le pelli delicate dei nostri piccoli perché ipoallergenici ma anche l’ambiente.
Questo perché:
– la cellulosa usata proviene da foreste con coltivazione sostenibile.
Il filtrante è composto da PLA con una particolare tramatura che facilita l’assorbimento dei liquidi.
– il PLA aggiunge un comfort molto superiore ai materiali sintetici usati nei pannolini standard i quali non sono traspiranti e contengono ftalati dannosi per la delicata pelle dei bambini.
– oltre il 70% dei materiali impiegati sono biodegradabili così come il packaging esterno, grazie all’utilizzo del Mater-Bi e ad inchiostri certificati bio e atossici.

 

certificazioni-nappynat
Insomma, la mia prima volta con gli ecologici non è andata affatto male 😉
E voi, Lovers, avete provato i Nappynat o fatto esperienza con questo tipo di pannolini?

Per qualsiasi informazione vi  rimando a questo link https://www.nappynat.it/pannolini-ecologici-naturali.html

 

A presto!
A.

Annunci

Cosa rende un giorno davvero speciale?

Com’è stata la tua giornata?

Cos’è successo oggi di speciale?

Immagina di scoprire per la prima volta che il tuo ginocchio possa piegarsi, che un piccione vola, che se urli la “A” puoi aggiungerci la “R” o la “L” e prima non lo avevi mai fatto nella vita, che se ruoti la testa da sdraiato il busto segue e pure il contrario, che se sorridi ad un estraneo questo si scioglie e ti ricambia, il sapore del merluzzo, che la lingua si flette verso il mento e pure verso il naso, che puoi inarcare la schiena , ma non lo sapevi già, che hai un orecchio morbidissimo attaccato di lato ed è tutto tuo, che il tuo piede si adatta perfettamente al naso di papà, che tre mesi fa sentivi solo un rumore fortissimo ma oggi hai visto arrivare un treno, passare un tram, volare un aereo; hai visto una donna che balla, una foglia per terra o le nuvole in cielo, tutto oggi.

Sono otto mesi: sei bella, brava e sempre migliore.

Ti amiamo tanto piccolina!

E pure oggi si dorme domani…:)

M.

Go Cilantro!

Conoscete il Cilantro?
Altro non è che il coriandolo (o prezzemolo cinese).
Un vero toccasana utile per defaticare, combattere insonnia e depressione, dolori e spasmi muscolari.
Possiamo adoperarlo in mille modi in cucina.

Abbiamo scelto per voi 3 idee che ci sono piaciute tantissimo 🙂

Insalata con coriandolo su 101Cookbook.com

cilantro_salad_recipe

Quesadillas di pollo su WhiteFamilyrecipes

IMG_3808

Hamburger di tonno su Finecooking.com

051094046-01-tuna-burger-recipe_xlg

 

Il coriandolo è ottimo anche come detossinante, vi lascio una ricetta semplicissima per preparare un centrifugato!

2 arance
5 foglie di bietola
5 gambi di prezzemolo
Una manciata di coriandolo
1 cetriolo medio
1/2 limone
zenzero (fresco o in polvere) a piacere

images (1)

Se pensate che il gusto (ottimo a mio parere) non sia di vostro gradimento trovate QUI un’altra soluzione che vi avevo proposto qualche tempo fa 🙂

Fatemi sapere cosa vi è piaciuto di più!

A presto

A.

 

Il potere dei ricordi

Buongiorno Lovers
Ricordate le “vecchie” lettere?
Proprio loro, carta e inchiostro…
Prima delle email, degli sms e di whatsapp…prima delle parole contratte in scarabocchi grammaticali…
La rarità di uno strumento così bello mi trova spesso nostalgica…
La mia generazione è cresciuta a cavallo di una rivoluzione dei media e credo che la nostalgia dipenda anche da questo: abbiamo goduto di molto sfruttando mezzi di comunicazione vivi e forti da secoli…
Nel mio personalissimo caso ho portato avanti bellissime corrispondenze epistolari durante gli ultimi anni del liceo e nei primi dell’università…

Soprattutto con Manuela…
Splendida amica da 18 anni, mi ha insegnato a fare da me le buste: sceglievamo un tema colorato da una rivista, un po’ di colla e il gioco era fatto…
Assieme alle nostre parole d’inchiostro hanno viaggiato conchiglie colorate, gabbiani, onde tempestose, margherite…
Ogni volta ricevere una lettera era un’esperienza sensoriale a tutto tondo…
Una sorpresa…pochi minuti tutti miei per lasciarmi sorprendere…
A.

lettere

 

Lavanda…Fiori e Profumi…

E’ la mia pianta preferita…per il suo profumo, il suo colore (quello del mio segno, l’Acquario)…
Perché mi ricorda costantemente di dover programmare un viaggio indimenticabile in Provenza…uno dei miei sogni fin da bambina…
La lavanda ha tante proprietà:
sapevate che, ad esempio, il suo olio essenziale è perfetto per combattere ansia o insonnia?Per chi stesse ancora combattendo con l’influenza e i mali di fine stagione questa pianta meravigliosa aiuta a combattere influenza, raffreddore, tosse perché possiede proprietà analgesiche, antisettiche e antibiotiche.

Se volessimo continuare con l’elenco ecco altre informazioni utili:
– Ustioni
– Problemi circolatori
– Cellulite
– Eccessi di sebo

Per risolvere naturalmente questi problemi trovate tutte le info Qui 🙂
Non vedo l’ora di preparare l’olio in casa e postarvi un tutorial con tante foto!
Presto un post su come coltivarla in vaso 🙂
Enjoy
A.

images (1)