nonna

L’emozione vera in un abbraccio

La famiglia è anche questo.
Non vedersi per mesi o anni e ritrovarsi a sorridere. Sempre.
Succede con la mia frazione di cuore che vive in Toscana.
Con mia cugina Vale che è più di una sorella per me, nella naturale empatia che ci ha sempre legate.
Con la sua mamma e il “su babbo”, Giovanna e Giulio, che proprio in questi giorni festeggiano 42 anni insieme.
Empatia. Affetto. Cuore.
La famiglia è proprio questo.
E’ la zia Rosa (diventata mia nonna per proprietà transitiva da quando sua sorella non c’è più) che ti abbraccia stringendoti fortissimo.
Come se fosse l’ultimo giorno che ci si vede.
L’attimo fuggente da cogliere per tenerti con se. Vicina.
Che emozione indescrivibile.
Sentire le sue braccia piccole.
Lei, morbida e profumata.
I capelli bianchi di seta.

Che mistero meraviglioso è l’amore. In tutte le sue forme.
E io oggi l’ho vissuto. Un po’ di più.
A.

IMG_20151001_194938

Nespole…

Io e mio fratello da bimbi ne mangiavamo a profusione, raccogliendole dall’albero.
Se fosse stato proprio in questo giorno, tanti anni fa nostra nonna Margherita ci avrebbe chiamati e noi saremmo corsi da lei, con le mani zuppe e zuccherose, per guardare in TV la sua grande passione: la parata con cavalli e pennacchi.
Poi mi avrebbe insegnato a giocare a carte, canticchiando “la pansè”…
Questa è una mattina di ricordi, Lovers…
Dolci e amari.
Nella quasi totalità dei fotogrammi del mio passato lei è con me…
Il conforto, l’unico, di non avere una grande memoria sta nell’indelebilità di alcuni ricordi.
Che davvero non scorderò mai.

A.

11215872_712091608937367_9016200046665619162_n